All About Jazz Italy review by Paolo Peviani

Ricardo Gallo’s Tierra de Nadie – The Great Fine Line (CF 209)
Valutazione: 4 stelle
Il progetto Tierra de Nadie, del pianista colombiano Ricardo Gallo, trae ispirazione da un pensiero di Julio Cortazar, riportato nelle note di copertina dell’album, che afferma che “la musica è una terra di nessuno, un territorio in cui quel sottile confine che separa i generi, e le identità nazionali/razziali, si fa sempre più labile. Un pensiero più che condivisibile, di cui Ricardo Gallo si appropria per dare origine ad un album che ingloba al suo interno i molteplici linguaggi del jazz. Le note presenti sul sito della Clean Feed parlano di riflesso della condizione globale di quella musica che noi chiamiamo jazz, di una sorta di folklore immaginario, chissà quanto consapevolmente rispetto al significato di questa locuzione nel jazz europeo (e pensare che la Clean Feed è un’etichetta portoghese!).

Senza scomodare parallelismi azzardati e a nostro modesto parere poco calzanti, preferiamo parlare di un album che spazia con impeccabile coerenza tra mainstream avanzato e profumi latino-sudamericani (soprattutto riscontrabili nel pianoforte del leader), tra qualche turbolenza free (con cui si apre – e a nostro avviso in modo fuorviante – l’album) e dolcissime ballads.

Brani ben scritti, melodie convincenti, pedali ritmici accattivanti, intrecci tra trombone e sax (soprattutto soprano) deliziosi, sezione ritmica incisiva … Molto bene!
http://italia.allaboutjazz.com/php/article.php?id=7598

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s